© 2022 / “ARMUR” AGENCY™

Il design di Apple

Design innovativo.

Il processo di sviluppo del design Apple, è uno dei processi di progettazione a cui la società dedica maggior attenzione. Stiamo parlando della prima e unica organizzazione aziendale al mondo ad avere un valore di 1.000 miliardi di dollari.

Apple dedica la stessa attenzione ad ogni aspetto legato all’azienda, non solo il prodotto, ma anche il packaging, lo store, l’interfaccia e la stessa sede.

La progettazione del design di Apple avviene in maniera molto riservata. Nel tempo di Steve Jobs era praticamente impossibile scoprire qualsiasi informazione in terna.

Nel libro AppleDesign, il co-designer di Apple Lisa, racconta che Jobs desiderava che Apple diventasse: “un leader indiscusso del design industriale”.

Stiamo parlando di una delle forme di design che hanno una cura maniacale: righe spesse uguali, lunghezze simmetriche, spazi e angoli coordinati fra di loro. Attenzione che fa riferimento sia alla parte esterna che interna del prodotto.

Ad esempio il design dei primi Mac era coordinato all’interfaccia utente. Gli spigoli arrotondati e le linee inserite nei case riprendevano dettagli ben riconoscibili nell’interfaccia utente.

Nel 1983 Steve Jobs insieme ad Hartmut Esslinger di Frog Design sviluppò un linguaggio visuale, chiama “Snow White” con l’obiettivo di conferire ai prodotti Apple un vocabolario visivo, per far si che tutti i prodotti firmati Apple sembrassero collegati fra di loro.

Stesso processo che vediamo anche oggi.

ll design in prima linea.

Adam Lashinsky ha scritto un libro dove tramite le poche informazioni conosciute prova a fare chiarezza sul processo dello sviluppo del design di Apple. Il libro si chiama Inside Apple.

Il team di progettazione, capitanato da Jony Ive non ha nemmeno limiti di budget.
Il team opera presso l’Industrial Design Studio, un dipartimento riservato a pochissimi dipendenti Apple. Infatti è separato dal resto della società, e durante la progettazione di un nuovo prodotto vengono addirittura implementati controlli fisici per impedire al team di interagire con gli altri dipendenti Apple.
Se un dipendente Apple è responsabile dello smarrimento di informazioni legate a un prodotto non ancora in commercio verrà immediatamente licenziato.

Le informazioni sul processo di nuovo prodotto Apple vengono descritte dettagliatamente. L’idea è quella di definire ogni fase del processo.
Il team esecutivo di Apple tiene una riunione regolare del lunedì per esaminare ogni singolo prodotto che l’azienda ha in fase di progettazione. Apple non lavoro su centinaia di progetti, ma si concentra solo su una manciata di progetti.
Ogni singolo prodotto viene ispezionato dal team esecutivo almeno una volta ogni quindici giorni. Ciò riduce al minimo i ritardi nel processo decisionale.

Estrema segretezza

L’EPM è un team che ha il compito di controllare il prodotto in produzione. I prodotti Apple vengono prodotti in Cina. L’EPM deve garantire la segretezza del prodotto, esaminare il processo di produzione e far si che vengano rispettati i tempi di consegna.
Come ogni buona società di design, il processo di progettazione di Apple non è finito quando inizia la produzione. Infatti Apple modifica e cambia il design anche durante la produzione.
Una volta completata la produzione, l’EPM prenderà possesso di alcuni dispositivi di prova e li riporterà alla sede Apple di Cupertino.

Scelta vincente

Questo è un approccio molto costoso, ma è uno dei motivi per cui Apple è l’azienda che conosciamo oggi. Più investi nel design, più è probabile che tu possa creare qualcosa di unico.
Ogni prodotto Apple ha affrontato questo processo, come È l’iPod, l’iPhone e l’iPad.

La cura maniacale del dettaglio è sempre stata la filosofica di Apple. Lex vicepresidente advanced technology diceva: “Jobs è un dittatore ma con buon gusto. Non vuole un bel design, pretende un design perfetto.”